Genova: trovata con 500 chili di droga in auto

Arrestata una giovane marocchina: era sbarcata a Genova con 512 chili di hashish in macchina.

Per destare meno sospetti, girava in auto con una bambina di quattro anni. Ma non è bastato. Il giorno di Natale, infatti, la polizia di frontiera in servizio al porto di Genova ha fermato una donna marocchina, la 25enne Siham Benharoual, appena arrivata in Italia con un traghetto proveniente da Tangeri. Nell'auto, in speciali doppifondi, erano nascosti 512 chili di hashish. Nel video, un'altra operazione effettuata al porto di Genova.

La polizia si è insospettita perché sul cruscotto non compariva il numero di telaio dell'auto. La macchina è stata quindi perquisita ed è stato scoperto il "guscio" con il prezioso carico, sotto il sedile. La droga era suddivisa in 1.229 panetti di forma, peso e confezione di colori diversi. Destinati probabilmente a clienti diversi e quindi obbligatoriamente da riconoscere per la donna - corriere.

La donna è stata arrestata mentre la bambina è stata affidata ai servizi sociali. I documenti dell'auto, con targa italiana, risultavano in regola. Ma a insospettire gli agenti, oltre alla mancanza del numero di telaio, è stato il comportamento della donna, visibilmente preoccupata nel momento in cui i poliziotti di frontiera hanno deciso di effettuare i controlli.

La donna era incensurata e residente a Pontedera, in Toscana. La droga, venduta al dettaglio, avrebbe potuto fruttare una rendita di 10 milioni di euro. Il maxi sequestro è stato effettuato dalla Polmare di Genova a Ponte Caracciolo: stavano sbarcando in quel momento i passeggeri provenienti dalla nave Gnv Excellent, in arrivo per l'appunto da Tangeri, in Marocco.

Sequestro droga Genova

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: