Milano: adescava minorenni con la droga, arrestato un 42enne

Due studenti di 16 e 17 anni avrebbero avuto rapporti sessuali con l'uomo che in cambio dava loro della cocaina. In manette un venditore di auto.

Dava droga a minorenni in cambio di prestazioni sessuali: con questa accusa un 42enne responsabile delle vendite di una concessionaria d'auto è stato arrestato dalla polizia di Milano per le ipotesi di reato di prostituzione minorile e spaccio di droga.

L'uomo secondo gli investigatori adescava in un parco o online via chat le vittime cedendo loro dosi di cocaina e marijuana. La cosa sarebbe andata avanti per mesi.

Le indagini avrebbero accertato in particolare che due studenti di 16 e 17 anni avrebbero avuto rapporti sessuali con l'uomo, spesso nella sua macchina, il quale come contropartita dava loro la droga.

I primi contatti dell'arrestato con gli adolescenti sarebbero avvenuti in un parco milanese, poi il venditore di auto, incensurato e che fa uso di cocaina, avrebbe continuato a contattare i ragazzi via web su note chat.

Gli accertamenti ora proseguono per capire se l'uomo, residente nell'hinterland milanese, abbia avuto rapporti sessuali anche con un quattordicenne e con altri adolescenti. Gli studenti tramite il passaparola avrebbero infatti detto anche ad altri coetanei che l'uomo procurava la droga in cambio di sesso.

I ragazzi, sempre secondo chi indaga, accettavano le richieste a sfondo sessuale dell'uomo per pagarsi la cocaina che prendevano di frequente. A fine novembre alcuni genitori avevano notato comportamenti strani dei loro figli, più che altro legati all'utilizzo di cocaina, così sono partire le indagini.

L'arresto dell'uomo, che abitava in casa con i genitori, è avvenuto il 24 dicembre scorso ma se n'è avuta notizia solo ieri. L'ordinanza di custodia cautelare in carcere a suo carico è stata vergata dal gip di Milano Chiara Valori.

coca per sesso milano

  • shares
  • Mail