Perugia, picchia la moglie che era in chat con un altro: arrestato

In manette un uomo già protagonista di una lunga serie di violenze psicologiche e fisiche ai danni della consorte.

Ha sorpreso la moglie a chattare con un altro, così un uomo di 42 anni ha perso la testa e ha insultato, minacciato e picchiato la donna.

È accaduto a Perugia dove la polizia ha arrestato un uomo del posto eseguendo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere disposta dal gip del capoluogo per le ipotesi di reato di maltrattamenti in famiglia, minacce, ingiurie e lesioni personali.

Sono stati gli agenti della polizia a recarsi in quell'appartamento della periferia di Perugia, dopo che la vittima, terrorizzata, aveva chiesto aiuto al 113.

Secondo il racconto della donna il marito dopo averla trovata a scrivere in chat con un altro, l'ha prima ingiuriata e poi percossa. Nemmeno l'intervento dei due figli minori della coppia era riuscito a placare la violenta reazione dell'uomo che avrebbe preso la donna prima a schiaffi per poi colpirla a una spalla.

Oltre alla donna anche i figli hanno riportato delle ferite. L'uomo in un primo momento se l'era cavata con un denuncia, ma i successivi approfondimenti della polizia hanno permesso di accertare che questo era solo l'ennesimo episodio di una lunga serie di scenate di gelosia, violenze fisiche e psicologiche subite dalla donna da parte del marito.

Il giudice ha quindi deciso di emettere a carico dell'uomo un'ordinanza di custodia cautelare in carcere, vista la recidività. L'uomo è ora in cella, i familiari invece sono stati trasferiti in una struttura protetta.

picchia la moglie in chat con altro

  • shares
  • Mail