Napoli, giovane colpito in testa da un proiettile mentre era sul divano di casa

Il ragazzo ha profonde ferite alla testa ed è in pericolo di vita.

A Napoli un giovane di 26 anni, Giorgi Gorgadze, è stato portato al Loreto Mare da un'ambulanza del 118 con gravi ferite alla testa provocate da un'arma da fuoco. Il ragazzo è stato colpito da un proiettile che si è fermato al centro del cranio e secondo le prime informazioni l'attività celebrale è assente. I soccorritori hanno subito riscontrato un trauma cranico causato dal foro in testa e la presenza di frammenti metallici.

Il giovane non ha parenti, ma ad avvisare la polizia è stata la sua convivente, che è anche sua connazionale (sono georgiani) e che in un italiano stentato ha cercato di spiegare che cosa è successo. Secondo il racconto della donna, la notte di Natale il suo compagno era sul divano nel loro appartamento in vicolo Zite a Forcella quando è stato improvvisamente colpito dal proiettile.

Stando alle parole della donna, dunque, dovrebbe trattarsi di un proiettile vagante, tuttavia gli investigatori non stanno trascurando alcuna ipotesi e nel frattempo hanno trovato dei bossoli di pistola proprio nel vicolo in cui si trova il palazzo in cui abita la coppia georgiana (il loro appartamento è al quarto piano).

La convivente di Giorgi ha anche condotto la polizia nella loro abitazione per i sopralluoghi del caso.
Purtroppo nei giorni di festa c'è sempre il pericolo dei proiettili vaganti perché spesso alcuni incoscienti festeggiano con colpi di pistola usati a mo' di fuochi d'artificio incuranti delle possibili conseguenze e della possibilità di fare del male a qualcuno che non può nemmeno difendersi perché neanche può accorgersi del colpo che è stato sparato.

Napoli Forcella colpito da proiettile vagante

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail