Lecce: rapina in casa e tentata violenza sessuale, due arresti

La polizia arresta Alessandro Paglialonga, di 21 anni, e un suo amico 30enne.

Un episodio che sembra uscito direttamente dal celebre film Arancia Meccanica (del grande regista S. Kubrick) quello occorso nella tarda serata di ieri a Lecce.

Gli agenti delle volanti della polizia ha arrestato due giovani, Alessandro Paglialonga, di 21 anni, e un 30enne suo amico. I due, entrambi residenti in provincia, a Cutrofiano, sono accusati di aver organizzato una violenta rapina ai danni di una donna compiuta presso la sua abitazione alla periferia di Lecce. Paglialonga risponde anche di tentata violenza sessuale.

Dopo una segnalazione giunta al 113 sulla sospetta presenza di due persone in quella zona - una di loro era stato vista scavalcare la recinzione di una casa mentre l'altra faceva da palo-, i poliziotti si sono immediatamente recati sul posto.

Sentendo provenire rumori e urla da un appartamento gli agenti hanno fatto irruzione in quella casa sorprendendo il 21enne che, coltello in mano, stava cercando di violentare la donna dopo averla presa a pugni alla testa, minacciata con l'arma da taglio e infine derubata di 150 euro.

La vittima è stata salvata dal provvidenziale intervento della polizia che ha poi chiamato il personale del 118 per le prime cure. Paglialonga, una volta arrestato, agli investigatori avrebbe detto di aver ideato e messo in atto la rapina perché aveva bisogno di denaro per pagare l'affitto della sua casa. L'amico è stato poi rintracciato nelle vicinanze della sua abitazione.

(Nel video in alto: Rapina e tenta di violentare un donna - Trieste, settembre 2014)

Polizia Lecce

  • shares
  • Mail