Finto cieco scoperto dalla Gdf di Teramo

L'uomo percepiva un assegno di indennità per cecità assoluta truffando l'Inps per dodici anni.

Un finto cieco è stato scoperto dalla Guardia di finanza di Teramo. L'uomo prendeva ogni mese un assegno di invalidità perché un certificato medico ne asseriva la cecità totale.

I militari delle Fiamme gialle, nell'ambito dell'attività di controllo sul fenomeno dei falsi invalidi e sulle truffe all'Inps, hanno invece potuto vedere e filmare in diverse occasioni che l'uomo cieco assoluto non lo era per niente: camminava tranquillamente per la strada, faceva acquisti in negozi e presso edicole, andava al bar a consumare, leggeva giornali e documenti.

Le indagini sono state coordinate dalla procura della Repubblica di Teramo che, dopo le risultanze investigative con tanto di elementi probatori, ha fatto emettere dal gup un decreto di sequestro preventivo di una somma pari a circa 110mila euro.

Gli accertamenti della Gdf avrebbero smascherato senza appello il finto cieco assoluto. L'uomo, residente nel teramano, da ben 12 anni percepiva indebitamente la relativa pensione di invalidità, di circa 900 euro al mese.

I militari della finanza sono convinti di aver raccolto gravi indizi di colpevolezza nei confronti dell'indagato, che dovrà adesso difendersi dall'accusa di truffa aggravata commessa ai danni dell'Inps a partire dal 2002. Il danno finanziario arrecato all'Istituto nazionale di previdenza ammonta secondo i calcoli della Gdf a complessivi 110 mila euro, la somma oggetto del decreto di sequestro emesso dal tribunale di Teramo.

(Nel video: finto cieco smascherato a Livorno - febbraio 2014)

Falso-cieco Teramo

  • shares
  • Mail