Operazione antidroga "Skoder": 24 arresti fra Calabria e Albania

Dopo l'interessante documentario sul traffico di stupefacenti nel Golfo d'Arabia, passiamo ora al narcotraffico che ci riguarda più da vicino, quello gestito dalla 'ndrangheta.

Ben 24 persone sono finite in manette questa mattina nel corso di una vasta operazione antidroga della Guardia di Finanza di Catanzaro, iniziata tre anni fa in collaborazione con lo Scico di Roma ed i reparti territoriali di Cosenza, Vibo Valentia, Napoli, Roma, Perugia e Firenze.

La banda sgominata era composta da italiani, albanesi e romeni, che gestivano una vasto traffico di stupefacenti destinato principalmente al mercato europeo. A tirare le file ancora una volta la 'ndrangheta, che supervisionava le importazioni tramite Saverio Magliari, capo dell'omonimo clan mafioso operante ad Altomonte, in provincia di Cosenza.

Magliari, secondo quanto rivelato nella conferenza stampa di oggi, aveva il compito di fare da tramite con una famiglia albanese residente a Shkode - da qui il nome dell'operazione - che forniva marijuana ed eroina.

Perquisizioni a tappetto hanno portato al sequestro, in tre anni, di oltre cinquecento chilogrammi tra eroina, marijuana e cocaina.

Via | RaiNews24

  • shares
  • Mail