Varese, trovato il corpo di Valentina Scampini: era svanita nel nulla lunedì sera

Il telefono cellulare della giovane non dava segni di vita da lunedì sera. Oggi la macabra scoperta: si è tolta la vita nei boschi di Oggiona.

Valentina Scampini

16.00 - Il temuto tragico epilogo è arrivato. Il corpo senza vita di Valentina Scampini è stato rinvenuto questa mattina nei boschi di Oggiona Santo Stefano dopo quattro lunghi giorni di ricerca. Pochi i dubbi su cosa sia accaduto: una prima analisi del medico legale ha confermato che la 28enne, hostess di Meridiana, si sarebbe tolta la vita.

Oscuri i motivi del folle gesto, compiuto a quanto pare al termine di una lite in famiglia. Spetterà agli inquirenti il compito di capire se questo suicidio sia collegato alle difficoltà che la giovane, dipendente di un’azienda in gravi difficoltà come Meridiana, stava affrontando sul lavoro o se ci sia dietro dell’altro.


Varese, Valentina Scampini scomparsa da lunedì

Proseguono senza sosta le ricerche di Valentina Scampini, hostess di 28 anni svanita nel nulla lunedì sera dopo una lite con la madre. La giovane è uscita dalla sua abitazione di Oggiona Santo Stefano, in provincia di Varese, e ha fatto perdere le proprie tracce.

Gli appelli della famiglia sono all’ordine del giorno e le squadre di ricerca stanno battendo tutta l’area che la 28enne potrebbe aver percorso in questi giorni. Ieri un primo colpo di scena: l’automobile di Valentina è stata rinvenuta in una piazzola di sosta a ridosso dei boschi di Oggiona, ma da una prima analisi sulla vettura non sarebbero emersi elementi in grado di spiegare cosa sia successo.

Il telefono cellulare della 28enne è spento dal lunedì sera e nessuno tra gli amici, i conoscenti e i familiari sembra aver avuto sue notizie.


La Prealpina, che insieme ad altri quotidiani locali sta seguendo da vicino la vicenda, scrive:

Dagli esiti dei primissimi accertamenti sembra che le celle agganciate siano tutte della zona, quindi si può ipotizzare che non abbia percorso molta strada. Gli inquirenti hanno immediatamente disposto accertamenti sul traffico telefonico della hostess, per capire se abbia contattato qualcuno, dove possa essersi rifugiata, chi la stia eventualmente ospitando. Perché il timore è che le possa essere accaduto qualcosa di grave.

Le ricerche proseguono.

Foto | Facebook

  • shares
  • Mail