Botti illegali: sequestro da 5 tonnellate a Cosenza

Nel blitz sono state denunciate 9 persone, il materiale pirotecnico sequestrato è molto pericoloso ed era nascosto in una zona ad alta densità abitativa con seri rischi per l'incolumità dei residenti.

Ancora un sequestro di botti e fuochi pirotecnici illegali a Cosenza dove questa mattina 5 tonnellate di materiale esplodente non conforme alle normative in vigore è stato scoperto dai controlli della Guardia di finanza in quattro capannoni, con serio rischio per le abitazioni vicine.

Alla vigilia delle feste natalizie e di fine anno si intensificano gli accertamenti della Gdf volti a contrastare il fenomeno del commercio di botti illegali che questa volta erano occultati in una zona ad alta densità abitativa con seri rischi per l'incolumità dei residenti, secondo le Fiamme gialle.

Il nuovo sequestro di fuochi illegali arriva due giorni dopo quello avvenuto sempre nel Cosentino di altre 3 tonnellate di botti (nel video in alto) per un valore di circa un milione di euro, se immessi sul mercato.

Nel blitz di oggi sono state denunciate 9 persone, il materiale pirotecnico illegale sequestrato appartiene alla IV e V categoria, è cioè ritenuto molto pericoloso, ed era stato stoccato in locali comunque privi di autorizzazione, non idonei.

Anche i quattro diversi capannoni che fungevano da deposito per la merce sono stati sottoposti a sequestro. I controlli della Guardia di Finanza di Cosenza stanno stanno riguardando l’intera provincia per contrastare il maneggio e il commercio di fuochi pirotecnici non a norma.

botti illegali sequestro Cosenza

  • shares
  • Mail