Viareggio, omicidio di Manuele Iacconi: arrestati due minorenni

Il 34enne morì il 30 novembre scorso dopo un mese di agonia in ospedale.

Due ragazzini di 17 anni residenti a Viareggio sono stati arrestati questa mattina con la pesante accusa di essere gli autori dell’omicidio di Manuele Iacconi, 34enne originario di Piano di Mommio, in provincia di Lucca, pestato a sangue il 31 ottobre scorso e deceduto in ospedale un mese dopo a causa delle gravissime ferite riportate.

Ci sono voluti quasi due mesi, ma alla fine la svolta è arrivata: i militari hanno ricostruito la dinamica della violenta lite scoppiata la notte di Halloween per questioni di viabilità e sono riusciti a identificare le persone coinvolte: si tratta di due minorenni, autori del pestaggio, e di due maggiorenni denunciati a piede libero.

Ai quattro non viene contestata soltanto l’accusa di concorso in omicidio, ma anche quella di tentato omicidio nei confronti di un amico di Iacconi, Matteo Lasurdi, che si trovava a bordo dell’auto della vittima insieme ad altre tre persone.

I due minorenni, tratti in arresto oggi su richiesta della Procura del tribunale dei minori di Firenze, saranno ora trasferiti in un istituto di rieducazione minorile, probabilmente a Roma o a Torino. Gli altri due, invece, restano indagati a piede libero mentre le indagini proseguono.

tribunale-minori-firenze

  • shares
  • Mail