Pavia: 20enne stuprata sotto casa in centro

Rapinata e violentata all'alba una studentessa universitaria sull'uscio di casa, in pieno centro storico. Indaga la polizia.

Ha denunciato la violenza sessuale di cui è rimasta vittima a Pavia la ragazza di 20 anni stuprata in pieno centro storico all'alba di giovedì mattina mentre tornava a casa dopo una notte passata con gli amici in discoteca.

La Provincia Pavese racconta l'orribile avventura passata dalla ragazza, una studentessa universitaria fuori sede. Mercoledì sera era uscita con alcuni conoscenti e insieme si erano diretti alla discoteca Nirvana, in viale Montegrappa. Verso le cinque del mattino la ragazza è uscita dal locale notturno per avviarsi verso casa a piedi in compagnia di un'amica.

Poco dopo essersi separate, l'amica aveva raggiunto casa sua, la 20enne è stata aggredita mentre era ormai sulla soglia del portone dell'edificio in cui abita: mentre infilava la chiavi nella toppa, la giovane è stata attaccata da dietro da un uomo che prima si è fatto consegnare la borsetta, poi l'ha spinta dentro l'androne dello stabile. Dopo averla gettata a terra l'uomo ha abusato sessualmente lei. Poi lo stupratore è fuggito.

A quel punto la ragazza, ancora sotto shock, è riuscita a chiamare i soccorsi denunciando quindi l'accaduto alla polizia. Il personale sanitario dopo la visita medica ha confermato la violenza sessuale, ora a Pavia è caccia allo stupratore e allarme sicurezza.

La studentessa agli agenti della squadra mobile ha detto che mentre rincasava con l'amica, poco prima di essere aggredita, un uomo in bicicletta si era avvicinato chiedendo un accendino per dar fuoco a una sigaretta. Gli investigatori allo stato non escludono che possa essere lui l'aggressore.

Stupro pavia

  • shares
  • Mail