Napoli: scoperti 24 falsi invalidi

L'accusa per i presunti finti invalidi è di truffa aggravata ai danni dell'Inps finalizzata all'indebita percezione dei benefici economici legati all'invalidità civile.

    Aggiornamento ore 14.00. Tra i falsi invalidi arrestati oggi a Napoli e in provincia - a Giugliano, Ercolano e Marigliano - c'è anche una prostituta in piena attività che però all’Inps risultava invalida al 100% e percepiva mensilmente un'indennità per gravi patologie cardiache respiratorie e per una sindrome fobica e ossessiva. In un altro caso la Gdf - coordinata dal procuratore aggiunto di Napoli D'Avino e dai pubblici ministeri Novelli, Ferrigno e Frongillo - ha scoperto un uomo che percepiva una pensione di inabilità al lavoro al 100% in quanto risultava affetto da gravissime patologie cardiache e respiratorie ma che in realtà era impiegato in una ferramenta. Il blitz di oggi si inserisce in una più ampia attività di contrasto al fenomeno dei finti invalidi da parte della procura di Napoli che ha portato all'emissione di 400 misure coercitive personali dal 2009 al 2014.

 falsi invalidi Napoli

24 falsi invalidi scoperti a Napoli dalla Guardia di Finanza. I militari del nucleo di polizia tributaria partenopeo stanno eseguendo da stamattina dei provvedimenti di sequestro disposti dal gip del Tribunale di Napoli nei confronti dei presunti finti invalidi.

Gli indagati si sarebbero resi responsabili di truffe aggravate commesse ai danni dell'Inps finalizzate all'indebita percezione dei benefici economico-assistenziali legati all'invalidità civile, solo simulata secondo gli investigatori.

Il danno erariale secondo i calcoli delle Fiamme gialle ammonta a complessivi tre milioni di euro. Il mese scorso in un altro blitz contro i falsi invalidi i carabinieri di Napoli avevano arrestato venti persone, sottoposte ai domiciliari, per truffa all’Inps e contraffazione di certificazioni sequestrando al contempo beni per 2,5 milioni di euro, come si vede nel video in basso.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail