Carabiniere condannato per stalking a Piacenza

Il carabiniere avrebbe agito spinto dalla gelosia, oltre alle minacce l'uomo avrebbe anche picchiato la ex, colpendola al volto. Due anni fa il militare era già stato denunciato per stalking nei confronti di un'altra donna.

Un carabiniere di Piacenza di 38 anni è stato condannato ieri a un anno e due mesi di reclusione per stalking. Il militare dell'Arma trasformatosi in stalker era accusato di aver perseguitato a lungo la sua ex compagna con minacce, telefonate, sms.

L'uomo inoltre, sempre secondo gli inquirenti, seguiva gli spostamenti della donna, pedinandola. Tutto andava avanti da ormai un anno, da quando la compagna aveva deciso di troncare quella relazione.

Il carabiniere avrebbe agito accecato dalla gelosia, in un caso sarebbe arrivato anche picchiare la ex, colpendola al volto e intimandole di chiamare al telefono il nuovo compagno per annullare un viaggio che i due avevano programmato insieme. Un'altra volta il carabiniere era andata nel negozio dove la ex lavorava e le aveva mostrato la foto della figlia che piangeva.

Due anni fa lo stesso militare era già stato denunciato per stalking da un'altra donna. Da allora il militare, che prestava servizio presso una caserma della Valtidone, era stato sospeso dal lavoro. Atti persecutori analoghi che questa volta gli sono costati la condanna.

L’uomo era stato denunciato dalla sua ultima presunta vittima la scorsa settimana e quindi giunto alla sbarra; il suo avvocato difensore aveva scelto di farlo processare con il rito abbreviato che permette lo sconto di un terzo della pena in caso di condanna.

Carabiniere condannato per stalking

  • shares
  • Mail