Agguato mortale nel Catanese: ucciso allevatore 30enne indagato per associazione mafiosa

nolfoE' accaduto tutto intorno alle 21.00 di ieri sera davanti ad un casolare poco lontano da Vizzini. Un uomo si è avvicinato a Francesco Nolfo, allevatore proprietario del podere, che stava rientrando a casa insieme al figlio di 13 anni, ed ha sparato diversi colpi con un fucile calibro 12 che hanno raggiunto l'allevatore in pieno uccidendolo sul colpo.

Il figlio di soli 13 anni è rimasto illeso, ma secondo quanto riferito dagli investigatori giunti sul posto, non sarebbe nelle condizioni di essere interrogato tanto è sotto shock. Avrebbe solo detto di aver visto un'ombra avvicinarsi. Al momento è stato affidato alla madre, da cui Nolfo era separato, ed è previsto un nuovo interrogatorio nella giornata di oggi.

Sembra escluso che si sia trattato di un'esecuzione di stampo mafioso. In passato la vittima era stata indagata per estorsione, spaccio di stupefacenti ed associazione mafiosa, ma quando due anni fa era uscito dal carcere grazie all'indulto, Nolfo aveva deciso di rifarsi una vita lontano dagli ambienti criminali ed si era improvvisato allevatore acquistando un casolare nel Catanese.

E' assai più probabile quindi, a detta dei carabinieri della compagnia di Palagonia che si stanno occupando del caso, che l'omicidio sia scaturito da contrasti lavorativi e a questo proposito si stanno ora sentendo gli abitanti della zona.

Foto | InfoVizzini

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: