Brescia, lite in discoteca: 30enne ucciso a coltellate

Un buttafuori del locale è rimasto gravemente ferito mentre tentava di bloccare la rissa.

discoteca Copacabana Manele

E’ finita nel sangue intorno alle 4.30 di questa notte una lite per futili motivi scoppiata nella discoteca Copacabana Manele di Rondelle, alle porte di Brescia.

La vittima è un ragazzo nomade di 30 anni, ucciso con una coltellata nel corso di una rissa tra più persone, tutte straniere secondo quanto ricostruito dagli inquirenti. Nel delirio che si è scatenato è rimasto gravemente ferito un buttafuori del locale, intervenuto per sedare la lite.

L’uomo, raggiunto da tre fendenti, è stato trasportato all’ospedale Poliambulanza di Brescia, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico d’urgenza. Non è in pericolo di vita.

Per il 30enne, invece, non c’è stato nulla da fare: all’arrivo dei soccorsi era già deceduto.

Le forze dell’ordine sono al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica della tragedia e per identificare le persone coinvolte, a cominciare da chi ha sferrato la coltellata fatale.

  • shares
  • Mail