Perugia: previsto per oggi il verdetto per Rudy Guede

Rudy Guede

Nelle ultime settimane se ne è parlato molto, soprattutto dopo i veri e propri duelli tra i legali dei tre imputati per l'omicidio della studentessa americana Meredith Kercher, che in ogni modo hanno cercato di dimostrare l'innocenza del proprio assistito a discapito degli altri.

Oggi, a distanza di un anno dall'omicidio, si chiude una prima parte della vicenda con il verdetto per Rudy Guede, processato con rito abbreviato e per il quale nei giorni scorsi i pubblici ministeri Giuliano Mignini e Manuela Comodi avevano chiesto una condanna all'ergastolo.

Come riporta La Nazione di Perugia:

Alle 9.15 ha preso il via l'ultima udienza davanti al Gup Paolo Micheli per il caso Meredith. E' il giorno della verità, il giorno in cui il magistrato emetterà la sua sentenza per il rito abbreviato chiesto dai legali di Rudy Guede e deciderà se rinviare o meno Raffaele Sollecito e Amanda Knox. Per tutti e tre gli imputati le accuse formulate dal pm Giuliano Mignini sono di omicidio volontario e violenza sessuale.
L'udienza di oggi si dividerà in due parti: la prima vedrà gli avvocati di Rudy Guede e il pm Mignini confrontarsi ancora una volta sulla ricostruzione della morte di Meredith Kercher. Poi il Gup Paolo Micheli si ritirerà per decidere.



Il verdetto è quindi previsto per stasera e pare proprio che la scelta del rito abbreviato per Guede giocherà a sua favore, visto che anche in caso di condanna all'ergastolo, secondo quanto previsto dal Codice penale, potrà usufruire fin da subito dello sconto di un terzo della pena.

Nel frattempo ecco un'altra dichiarazione fatta da Raffaele Sollecito ai suoi legali:

"Mi faranno uscire dal carcere, ne sono certo. E' una situazione surreale, mi sembra di essere in un film, come se stessi vivendo una cosa che riguarda altri, invece è capitata proprio a me. Ma come fanno a ricostruire in quel modo il delitto? Come fanno a collocarmi sulla scena dell'omicidio? E come fanno a parlare di festini, di canne, di bicchieri di vino e ricondurre tutto alla morte di Meredith? Io stavo con Amanda. Ci stavo da una settimana, e ci stavo bene. Un rapporto non solo sessuale, ma affettivo. Il mio primo amore. Non avevo bisogno di altro, mi bastava lei".

Via | La Nazione

  • shares
  • Mail