Scoperta famiglia di falsi ciechi a Torino: intascavano l'indennità dal 1982

Ben quattro membri della stessa famiglia torinese - fratello, sorella, madre e zio - sono riusciti a truffare l'INPS per 30 anni fingendosi ciechi ed intascando l'indennità di accompagnamento di circa 800 euro al mese dal 1982 ad oggi, quando sono stati scoperti dagli uomini della Guardia di Finanza di Torino.

I quattro, in queste ore destinatari di un sequestro preventivo del patrimonio, avrebbero intascato indennità per oltre 500 mila euro. Ma questo non è l'unico episodio emerso in queste ore: sempre a Torino, scrive Il Sole 24 Ore, sono stati smascherati altri due falsi ciechi.

Uno di questi, un siciliano da anni residente nel capoluogo piemontese, sarebbe riuscito a fingersi cieco per circa 10 anni, mettendosi in tasca ben 80.000 euro. L'altra persona smascherata si fingeva non vedente e sosteneva anche di avere un'infermità che la costringeva sulla sedia a rotella: in questo caso la verità è emersa grazie alla segnalazione di un cittadino, che ha allertato la Guardia di Finanza dopo aver scoperto la truffa.

Foto | ©TMNews

  • shares
  • Mail