Crotone: scoperta evasione fiscale da 1,6 milioni

La società immobiliare nel mirino della Gdf aveva creato un giro d'affari di 1,6 milioni del tutto sconosciuto al fisco.

Un’evasione fiscale da 1,6 milioni di euro è stata scoperta dalla Guardia di finanza di Crotone che ha eseguito una verifica fiscale su una società del settore immobiliare.

Le fiamme gialle hanno riscontrato l'omessa presentazione della dichiarazione dei redditi per il periodo d'imposta 2009. La società in questione, con sede nel capoluogo pitagorico, quell'anno aveva effettuato la cessione di un capannone industriale a un'altra società di capitali situata in Emilia Romagna.

Dopodiché ci sono stati vari avvicendamenti nella compagine sociale, con i primi soci che hanno ceduto le loro a un persona residente in Veneto il quale le ha poi trasferite a un altro soggetto, pure lui residente in Veneto.

Solo che i nuovi soci non hanno mai avuto nulla a che fare con la reale gestione dell’impresa, fregandosene anche di presentare la dichiarazione unificata, facendo insomma da meri prestanome, cosa di cui ora dovranno rispondere in sede penale.

La società immobiliare secondo la Gdf aveva messo in piedi attività per un giro d'affari totale di per oltre 1 milione e mezzo di euro, giro d'affari del tutto sconosciuto al fisco e che è emerso grazie all'analisi di rischio effettuata dal Nucleo speciale entrate della Guardia di finanza di Roma che ha accertato la palese incongruenza tra i negozi giuridici oggetto di registrazione e l’assenza delle dichiarazioni fiscali.

Le indagini non sono terminate e mirano ora a individuare le responsabilità degli amministratori di fatto della società. Presso il tribunale è stata richiesta anche l’adozione della misura cautelare del sequestro per equivalente (finalizzato alla confisca) di beni o disponibilità dell’indagato per l'ammontare di quanto evaso.

(Nel video in alto: Gdf scopre truffa all'Inps da oltre 600mila euro - Crotone, novembre 2014)

 evasione fiscale Crotone

  • shares
  • Mail