Charles Manson: si sposa il mese prossimo con Star

Charles Manson, mandante della strage di Beverly Hills del 1969, sposerà la fidanzata Star (26 anni) il prossimo mese. Lo Stato della California ha concesso la licenza.

Charles Manson si sposerà il mese prossimo con Afton Elaine Burton, per tutti Star, la sua fidanzata di 26 anni. La licenza è arrivata lo scorso 7 novembre. Il mandante di uno dei più efferati omicidi della storia americana, che oggi ha 80 anni, convolerà a nozze con la donna con cui ha una relazione da più anni.

Star è stata una fedele visitatrice del carcere, dove è rinchiuso Charles Manson, ma gestisce pure un sito internet dove sostiene la sua difesa. E' stata l'Associated Press la prima a dare la notizia dell'imminente matrimonio tra i due. Star ha lasciato la casa dove viveva con i suoi genitori nove anni fa, per andare a vivere a Corcoran, in California, vicino al carcere dove è rinchiuso il suo promesso sposo. Si vedono puntualmente dal 2007.

La licenza specifica che i due hanno 90 giorni per dire sì, ma è stata Star ad affermare all'Ap che le nozze si celebreranno il mese prossimo. Del resto, già un anno fa la 26enne annunciò a tutti che avrebbe sposato Charles Manson, anche se quest'ultimo successivamente smentì. Questa volta, non ci saranno passi indietro e il prossimo matrimonio rischia di diventare l'evento dell'anno.

Manson sta scontando il carcere a vita per la strage di Beverly Hills del 1969: nell'occasione massacrò anche l'attrice Sharon Tate, la moglie del regista Roman Polanski, che era incinta di otto mesi, e altre otto persone. Durante il processo, l'azione di Manson fu descritta come frutto di un rito satanico. Inizialmente, Manson era stato condannato alla pena di morte, ma successivamente è stato graziato perché nel 1972, in California, è stata abolita la pena capitale.

L'uomo non si è mai pentito in tutti questi anni. Star potrà sposare quello che definisce 'l'uomo della sua vita', ma non avrà diritto alle visite coniugali. Il matrimonio sarà celebrato in carcere e potranno parteciparvi, oltre ai due sposi, i testimoni, un celebrante, due prigionieri come ospiti e fino a un massimo di dieci detenuti.

Quella strage 'diabolica'

Charles Manson

Era il 9 agosto del 1969, Roman Polanski non era a casa. Manson pianificò un'intrusione a Cielo Drive, quartiere bene di Los Angeles, con l'obiettivo di penetrare nella villa del regista e della moglie Sharon Tate. Dove, quella sera, c'erano anche alcuni amici, tra cui il parrucchiere della donna, Jay Sebring; la figlia dell'imprenditore del caffè Folger, Abigail; Voityck Frykowski, il fidanzato di quest'ultima. La villa era di proprietà di Terry Melcher, produttore musicale e figlio di Doris Day, che inizialmente aveva mostrato interesse per alcune canzoni di Charles Manson, ma che successivamente si era rifiutato di scritturarlo come musicista per la Columbia Productions.

Non è mai stato appurato se quella sera, Manson entrò anche lui nell'abitazione o attese i suoi seguaci in auto. Che erano: Charles Tex Watson, Susan Atkins, Patricia Krenwinkel e Linda Kasabian. Armati di coltelli, revolver e una corda di nylon lunga 13 metri, marciarono tutti verso la villa. Tagliarono i fili del telefono, uccisero a colpi di revolver Stephen Earl Parent, che stava per lasciare la casa, poi tutti gli altri.

L'ultima a essere massacrata fu proprio Sharon Stone. Con il suo sangue, Susan Atkins scrisse sulla porta "Pig", ossia 'Maiale' (ma Piggies era anche il titolo di una canzone dei Beatles). Sullo specchio del bagno, invece fu scritto "Helter Skelter", altro titolo di una canzone dei Beatles, "arrivo del caos", "fine del mondo". L'attività dell'organizzazione proseguì.

Il giorno dopo furono uccisi l'imprenditore Leno LeBianca e la moglie Rosemary con quaranta forchettate alla testa. Si andò avanti di delitto in delitto fino a quando l'avvocato Vincent Bugliosi, di origini italiane, riuscì a trovare le prove per incastrare Charles Manson, considerato il mandante di tutti gli omicidi. Durante il processo, Susan Atkins rivelò che il musicista aveva programmato di far fuori Liz Taylor, Steve McQueen, Richard Burton e Frank Sinatra.

Charles Manson oggi

  • shares
  • Mail