Operazione Pater Familias: costringeva il nipotino di 8 anni a spacciare

spaccio_palermoSi è conclusa questa mattina tra i comuni di Palermo, Bagheria e Casteldaccia, con ben nove arresti, l'operazione denominata Pater Familias, che ha visto al centro delle indagini un pregiudicato attivo nel mondo dello spaccio che aveva coinvolto tutti i componenti della sua famiglia nella sua attività clandestina.

Ad incastrarlo sono state le riprese di alcune telecamere nascoste che mostrano un bambino di soli otto anni, nipote dell'uomo, intento a vendere la merce. In manette, oltre al nonno spacciatore, sono finite altre otto persone, mentre altri sei elementi sarebbero stati denunciati a piede libero.

Il pater familias in questione aveva messo su un'organizzazione dedita allo spaccio di stupefacenti a conduzione familiare e riusciva a coprire tutte le zone nei pressi di Palermo, grazie proprio all'aiuto, non sempre consenziente, di nipoti, figli e genero.

Ma le indagini sono tutt'ora in corso, grazie ad oltre duecento carabinieri, e non è escluso che il numero degli indagati aumenti.

Via | AdnKronos

  • shares
  • Mail