Parma, riciclaggio auto di lusso: 12 arresti

Sgominata un'associazione a delinquere impegnata nel riciclaggio all'estero di veicoli di alta gamma. 106 denunciati.

Sono 12 gli arresti eseguiti questa mattina dalla polizia di Parma a carico di altrettante persone accusate a vario titolo di associazione per delinquere finalizzata al riciclaggio all'estero di automobili di lusso e numerosi reati di falso.

Gli agenti, a conclusione di una articolata attività di indagine, hanno denunciato altre 106 persone che sarebbero coinvolte nell'operazione illecita. Le ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state emesse dal gip del tribunale di Parma su richiesta della locale procura

Durante i controlli degli investigatori sono stati individuati 64 automezzi in odor di riciclaggio, 38 dei quali già sono stati sequestrati.

Le indagini erano partite a seguito di diverse denunce di furto di veicoli di alto valore fatte a Parma e nelle province vicine negli ultimi mesi. Agli accertamenti hanno collaborato anche altre forze di polizia comunitarie, sotto la direzione dell’Agenzia europea Europol.

In base a quanto ricostruito dagli investigatori il gruppo criminale riciclava le auto che dietro congrua somma di denaro alcuni soggetti cedevano illecitamente visto che ne avevano la disponibilità grazie a un contratto di locazione. Gli stessi soggetti successivamente simulavano il furto del veicolo con tutta la falsa documentazione necessaria.

A quel punto l'auto di lusso veniva prontamente trasferita all’estero, dove persone residenti in quello Stato provvedevano all’immediata immatricolazione, ai passaggi di proprietà o alla seconda immatricolazione della vettura in un altro Paese, in modo da rendere impossibile la rintracciabilità del veicolo.

Secondo una prima stima il valore delle auto di lusso così riciclate è stato stimato in circa due milioni di euro. L'inchiesta è stata coordinata dalla procura della Repubblica di Parma.

(Nel video in alto: riciclaggio di auto di lusso tra Italia e Germania - giugno 2013)

Auto a prestanome

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail