Catania: sacerdote ricattato per scene hard riprese con una webcam


Una donna è stata denunciata dalla polizia postale di Catania per adescamento ed estorsione ai danni di un sacerdote. Si tratta di una 47enne di Latina che secondo le indagini avrebbe estorto al prete 10mila euro con la promessa di non divulgare scene intime del religioso riprese con una webcam su un social network.

È stato lo stesso sacerdote a denunciare l’accaduto spiegando che da una semplice richiesta di amicizia partita dalla 47enne su Facebook si era arrivati a un rapporto così intimo da comprendere le scene "hard" che la donna aveva registrato a scopo di ricatto. Un momento di debolezza di cui il sacerdote si è detto pentito davanti agli agenti della polizia postale.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail