Abusa per mesi della nipote tredicenne: arrestato 70enne a Fermo

pedofilia_fermoDopo la notizia di questa mattina sul barista bergamasco che avrebbe abusato delle sue giovani dipendenti, torniamo di nuovo a parlare di pedofilia, questa volta in ambito familiare.

Una bambina di 13 anni residente a Fermo sarebbe stata violentata per mesi dallo zio settantenne, G.M., fin quando la bambina ha trovato la forza di denunciare tutto alla madre.

Le indagini che hanno portato all'arresto dell'uomo sono iniziate mesi fa, quando una pattuglia dei carabinieri di Montegranaro aveva sorpreso l'anziano signore appartato in un'auto insieme alla ragazzina. Alla vista dei militari la giovane, forse a seguito di minacce da parte dello zio, aveva negato ogni violenza.

Ovviamente la cosa non è finita: gli investigatori hanno avvisato la madre della bambina ed hanno poi iniziato a pedinare l'uomo. Nel frattempo la 13enne ha trovato la forza per confessare tutto alla madre.

E' emerso così che le violenze erano iniziate nel settembre 2007 in una tenda nel camping di Fermo dove le due famiglie erano solite andare in vacanza.

Il 70enne accusato di pedofilia, ora agli arresti domiciliari, si è presentato ieri davanti al giudice Ruggiero Dicuonzo, del Tribunale di Fermo che ha accolto la richiesta di rito abbreviato effettuata dall'avvocato dell'uomo, Simone Mancini, e ha fissato la prossima udienza per il prossimo Novembre.

Via | Il Resto del Carlino

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: