Modena, atti sessuali con minorenne nella tendopoli: arrestato Salvatore Catozzi

Salvatore Catozzi era conosciuto da tutti i cittadini di Rovereto sulla Secchia, in provincia di Modena, come il devoto aiutate di don Ivan Martini, il parroco deceduto durante la scossa di terremoto del 29 maggio mentre stava cercando di portare in salvo la statua della Madonna. Fino a ieri, quando è stato sorpreso insieme ad un bambino di 11 anni di origine maghrebina nelle docce allestite nella tendopoli che ospita gli sfollati della zona.

Il 55enne era completamente nudo e in "atteggiamenti sessuali incontrovertibili". A fare la terribile scoperta è stato un ospite del campo, che ha subito lanciato l'allarme e permesso l'arresto dell'uomo, scampato ad un vero e proprio linciaggio da parte dei genitori del bimbo, ospiti del campo, e dalle altre persone presenti. Scrive ModenaOnline:

Proprio per il suo impegno nella chiesa del paese, per il legame con la figura di don Ivan, Catozzi non ha mai avuto troppi problemi a muoversi liberamente nel campo di accoglienza. Pare che il ragazzino fosse già stato avvicinato, che all’11enne fossero stati consegnati alcuni regali, un gesto che si ripete nelle storie di molti pedofili che cercano di avvicinare e stabilire un rapporto di fiducia con le piccole vittime.

L'uomo, incensurato, sarà interrogato questa mattina per la convalida dell'arresto.

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail