Omaggio alla Banda della Magliana? No, marketing virale

busti_magliana

La foto qui sopra mostra i quattro busti in polistirolo raffiguranti i quattro boss della Banda della Magliana che sono comparsi questa mattina nel giardino del quartiere Eur di Roma, di fronte al Palazzo della Civiltà del Lavoro.

Se in un primo momento si è pensato ad un atto vandalico o ad uno scherzo di cattivo gusto, non ci è voluto molto tempo per capire che in realtà ci si è trovati di fronte ad una forma tutta italiana di marketing virale, una campagna pubblicitaria che "sfrutta la capacità comunicativa di pochi soggetti interessati per trasmettere il messaggio ad un numero esponenziale di utenti finali", come ci spiega Wikipedia.

I quattro busti raffiguranti Enrico De Pedis, Maurizio Abbatino, Franco Giuseppucci e Danilo Abbrucciati, noti anche come il Dandi, il Freddo, il Libanese e il Nero, sono stati infatti posizionati a pochi passi della Magliana, il "quartier generale" della nota organizzazione criminale romana che terrorizzò la capitale negli anni 70-80, per promuovere la nuova serie TV italiana targata Sky, tratta dal film di successo Romanzo Criminale diretto da Michele Placido, tratto a sua volta dal libro del giudice Giancarlo De Cataldo che narra proprio le avventure di De Pedis & Co.

Qui un video pubblicato nella mattinata di oggi su Youtube che mostra alcuni ragazzi intenti, al grido di "Libanese uno di noi" posizionano i tanto discussi busti:

Ma la trovata pubblicitaria non è comunque piaciuta ai romani, che ricordano ancora il terrore seminato dai componenti della banda, e si sono sentiti offesi da questa "glorificazione di assassini". Dello stesso parere è anche il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, che definendola «un'iniziativa di cattivo gusto», ha dato disposizione affinché i busti venissero rimossi immediatamente, come confermato in giornata dall'ufficio stampa che cura il lancio della serie tv Romanzo Criminale.

Possiamo dire che nonostante tutto il colpo è andato a segno e con pochi mezzi tutta la città e non solo sta parlando, nel bene o nel male, di questa nuova serie TV dedicata al mondo del crimine.

E per chi non è a conoscenza dei crimini commessi dalla Banda della Magliana e di che fine hanno fatto i suoi membri consigliamo di tornare presto a farci visita per un imperdibile approfondimento su questa organizzazione criminale.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: