Due adolescenti confessano: "abbiamo fatto deragliare noi il treno"

Sono due minorenni i responsabili del deragliamento del treno avvenuto domenica sulla linea Milano-Asso, causato da alcune grate metalliche posizionate sui binari.

Che si fosse trattato di un atto vandalico non vi erano dubbi e, grazie alla collaborazione del sindaco di Ponte Lambro, gli investigatori sono giunti in pochi giorni all'identificazione del responsabili.

Si tratta di due ragazzini, che già in precedenza avevano tentato un gesto simile posizionando dei grossi massi a Caslino d'Erba senza però riuscire nel loro intento. I due erano tenuti d'occhio dalle forze dell'ordine locali in quanto, insieme ad altri minorenni, erano sospettati di aver commesso altri atti vandalici.

I due, come prevedibile, hanno confessato il lacrime la loro responsabilità, dicendo di non sapere il perchè di quel gesto e rivelando anche di averci già provato in precedenza. Forse pensavano fosse divertente attentare alla vita di duecento persone. Credevano fosse un gioco.

Fortunatamente l'incidente non ha provocato grossi danni o feriti gravi, come vi avevamo già detto, ma sarebbe potuto finire molto peggio ed è proprio di questo che si sta occupando la Procura dei Minori di Milano: accusarli di attentato alla sicurezza dei trasporti pubblici o di disastro ferroviario colposo?

Voi che ne pensate?

  • shares
  • Mail