Cagliari: 7 arresti per truffe a banche e negozi

L'organizzazione criminale si serviva di prestanome e società di comodo..

Sono sette gli arresti eseguiti questa mattina dai carabinieri del Comando provinciale di Cagliari a carico di altrettante persone, presunti componenti di una banda dedita a truffare banche, società finanziarie e titolari di esercizi commerciali.

Dalle prime luci dell'alba di oggi i militari dell'Arma stanno eseguendo diverse perquisizioni domiciliari nelle abitazioni degli indagati.

Secondo le indagini il gruppo, nel compiere le sue truffe, agiva attraverso una rete di prestanome e società create ad hoc, solo per dotarsi di partita Iva, che aprivano conti correnti versando poche centinaia di euro: con i relativi carnet di assegni l'organizzazione criminale acquistava merce di valore che poi rivendeva in mercatini rionali o su internet. Assegni che, portati all'incasso, puntualmente risultavano privi di copertura.

Gli arrestati sono quasi tutti residenti nel cagliaritano e devono ora rispondere delle ipotesi di reato di associazione a delinquere finalizzata alle truffe.

Il gruppo secondo gli accertamenti dei carabinieri, avrebbe messo in atto raggiri per quasi due anni sia a Cagliari che nell'hinterland. L'inchiesta è stato coordinata dalla procura della repubblica del capoluogo sardo.

(Nel video in alto: cinque arresti per bancarotta fraudolenta - Cagliari, dicembre 2012)

Carabinieri cagliari

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail