Genova, 26enne aggredisce la fidanzata a morsi quasi fino a staccarle il labbro

Potrebbe essere arrivata anche in Italia quella che ormai la stampa internazionale definisce la "droga del cannibale", lo stupefacente sintetico negli ultimi tempi, da una parte all'altra del Mondo, è stata indicata come responsabili di diverse aggressioni a sfondo cannibale, con le vittime prese a morsi dai loro aggressori.

Ne parla questa mattina La Repubblica di Genova, riportando un'aggressione avvenuta nel capoluogo ligure, nel quartiere residenziale Oregina: una ragazzo di 26 anni, sotto effetto di stupefacenti, ha aggredito la fidanzata di 24 anni e le ha quasi strappato un labbro a morsi.

Nessuna grave conseguenza: la giovane è stata subito soccorsa e portata in ospedale, mentre l'aggressore, ritrovato seminudo e in stato confusionale, è stato portato in caserma per essere interrogato dai poliziotti che si occupano del caso.

La brutalità dell'aggressione e il fatto che il giovane sia stato trovato seminudo sono due punti in comune con gli effetti della sostanza stupefacente di cui vi abbiamo parlato più volte. Saranno gli accertamenti degli inquirenti a confermare o smentire questa prima ricostruzione.

Foto | Nola

  • shares
  • Mail