Triggiano: proiettile partito accidentalmente ferisce carabiniere, è grave

Il colpo è partito per sbaglio dalla mitraglietta d’ordinanza del carabiniere. Prognosi riservata.

Un 46enne brigadiere capo dei carabinieri in servizio nel barese, a Triggiano, è stato ricoverato in ospedale dopo essersi ferito con un proiettile partito accidentalmente dalla sua mitraglietta d’ordinanza. Il militare verserebbe in gravi condizioni, un proiettile gli avrebbe perforato il bacino provocandogli delle lesioni all’intestino e all’uretra.

Dopo l'incidente l'arma d'ordinanza è stata sequestrata insieme all’auto di servizio per ordine del pubblico ministero di turno della procura di Bari che ha affidato le indagini ai carabinieri della locale Sezione investigazioni scientifiche (Sis) che a livello interprovinciale rappresenta l'organo tecnico-scientifico specializzato nell'attività di sopralluogo e repertamento (oltre che delle indagini tecniche sulle sostanze stupefacenti).

Il brigadiere capo rimasto ferito era alla fine del suo turno di pattuglia svolto insieme a un appuntato scelto quando è accaduto l'incidente. Al termine del turno prassi vuole che prima di parcheggiare il mezzo di servizio si estraggano dal veicolo le mitragliette che sono agganciate sotto i sedili dall'auto.

È stato nella fase di sgancio dell’arma che, per cause in via di accertamento, è partito accidentalmente il colpo. Il ferito è stato prontamente condotto con la stessa auto di servizio dal collega presso l'ospedale Fallacara. Il carabiniere è stato subito sottoposto a intervento chirurgico, la prognosi è riservata.

carabiniere ferito triggiano

  • shares
  • Mail