Reggio Emilia: investita e uccisa sulle strisce, preso il pirata della strada

Una donna di 45 anni è stata uccisa da un'auto ieri nel reggiano mentre attraversava sulle strisce. Un'ora dopo preso e denunciato il 33enne autore dell'incidente.

Un'altra auto pirata con morto nel reggiano. L'incidente è avvenuto ieri sera sulla via Provinciale Nord della frazione Santa Maria di Bagnolo in Piano: una donna di 45 anni, Sonia Petronelli, è stata investita mentre si trovava sulle strisce pedonali ed è morta. L'autore è stato rintracciato un'ora dopo dai carabinieri della stazione di Bagnolo in Piano.

E' stato lo stesso conducente a telefonare alla stradale di Guastalla, segnalando che un'ora prima aveva urtato qualcosa nella località dell'incidente mortale. L'automobilista, un 33enne di Novellara, si è visto poi arrivare in casa i carabinieri che hanno pure sequestrato la macchina parcheggiata nel cortile dell'abitazione, una Fiat Punto celeste: quest'ultima presentava evidenti danni nella parte anteriore destra, compatibili con ciò che era accaduto.

Il 33enne è stato quindi condotto in caserma ed è stato sottoposto agli accertamenti clinici del caso, per appurare se fosse sobrio durante la guida. Poi, l'uomo è stato denunciato alla Procura reggiana per omicidio colposo e omissione di soccorso. Sull'asfalto non sono stati rinvenuti segni di frenata: la vittima è stata sbalzata sul lato della carreggiata ed è deceduta per le gravi lesioni riportate.

L'auto del 33enne, dopo il forte urto, ha proseguito la sua corsa senza fermarsi. Probabile che l'uomo abbia pensato di aver preso un oggetto o un animale. O che si sia spaventato e poi si sia ravveduto, di fatto autodenunciandosi alla Polstrada di Guastalla.

Carabinieri Bagnolo

  • shares
  • Mail