20enne "venduta" per 10 euro e violentata a Caserta

La violenza sessuale è avvenuta nella notte davanti alla Reggia di Caserta.

Una ragazza di 20 anni è stata venduta per 10 euro dal suo fidanzato a un uomo che l'ha poi stuprata.

La violenza sessuale, secondo quanto ricostruito dai carabinieri, è avvenuta la notte dello scorso 14 giugno a Caserta nei giardini che si trovano davanti alla famosa Reggia, patrimonio dell'Unesco.

Ieri, dopo oltre tre mesi di indagine, i carabinieri hanno arrestato il presunto stupratore, Sali Ibrai, 31 anni, di nazionalità rumena, rintracciato proprio in piazza Carlo III di fronte all'ingresso principale della Reggia di Caserta. L'uomo, ora in carcere a Santa Maria Capua Vetere, era domiciliato a Casagiove.

La vittima ha voluto riconoscere personalmente lo stupratore all’interno del comando provinciale dei militari dell'Arma di Caserta protetta da un vetro specchiato.

Della terribile violenza sessuale nulla era trapelato finora per non pregiudicare le indagini. Lo stupro sulla ragazza era stato confermato dalla visita medica presso l’ospedale civile di Caserta, dove la giovane venne portata quella notte dopo che l'aggressore l'aveva violentata e abbandonata dandosi alla fuga.

Il personale sanitario aveva riscontrato alla giovane un trauma escoriativo genitale, un trauma alla spalla destra, probabilmente dovuto al tentativo di divincolarsi, e uno stato depressivo, per una prognosi di 7 giorni. L'arrestato sarà ora sottoposto anche alla prova del Dna per fugare ogni dubbio relativo alla sua colpevolezza.

Violenza sessuale reggia

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: