L’ex ministro Romano assolto dall'accusa di concorso in associazione mafiosa


L’ex ministro Saverio Romano, titolare del dicastero dell’Agricoltura nel governo Berlusconi IV è stato assolto a Palermo dall'accusa di concorso in associazione mafiosa. Così ha sentenziato il Gup, al termine del rito abbreviato, usando la vecchia formula dell’insufficienza di prove.

L’ex ministro è scoppiato il lacrime in aula dopo la lettura della sentenza. “Finalmente è finita" ha esclamato. La Procura di Palermo nel 2005 aveva archiviato la prima inchiesta sul fondatore del PID (Popolari di Italia Domani).

Le indagini erano state riaperte 4 anni dopo ma anche quella volta era stata chiesta l’archivazione. Poi però è arrivata l’imputazione coatta di Romano da parte del Gip di Palermo Giuliamo Castiglia, quindi il processo.

Ieri la conclusione della vicenda giudiziaria. Il procuratore di Palermo Francesco Messineo ha detto: ''Rispettiamo qualunque decisione che è un atto di giustizia".

Foto | © TMNews

  • shares
  • Mail