Cosenza, lite tra pastori finisce in tragedia: ucciso Francesco Palazzo

Il killer si è dato alla fuga subito dopo aver ucciso Francesco Palazzo e ferito il suo genero a una gamba.

omicidio-cosentino

Si è conclusa nel sangue oggi pomeriggio nelle campagne di Serra Pedace una lite tra pastori per questioni di confini di terreni e di diritti di pascolo. Un uomo di 66 anni, Francesco Palazzo, è stato ucciso a colpi di pistola, mentre il suo genero, con lui al momento della discussione, è stato ferito a una gamba e non versa in gravi condizioni.

I carabinieri della compagnia di Rogliano, grazie anche al racconto del ferito, hanno subito identificato l’assassino, riuscito però a rendersi irreperibile. Gli agenti sanno chi è e sanno dove vive e hanno istituito posti di blocco in tutta la zona: la sua fuga si preannuncia breve.

Stando a quanto ricostruito finora, Palazzo possedeva un terreno poco distante da quello dell’assassino e le liti tra i due erano frequenti proprio a causa dello sconfinamento degli animali. L’uomo si è recato da quello che da lì a poco sarebbe diventato il suo killer insieme al figlio e al genero.

In pochi istanti la discussione è degenerata e l’altro pastore ha estratto una pistola e aperto il fuoco esplodendo due colpi prima di darsi alla fuga. Un colpo ha ucciso Palazzo, l’altro ha raggiunto il genero a una gamba. Illeso il figlio dell’uomo.

La caccia all’uomo prosegue.

  • shares
  • Mail