Genova, distrugge un’auto e morsica un passante: arrestato

Nella notte un giovane di 25 anni ha distrutto a martellate un’automobile, per poi avventarsi su un coetaneo aggredendolo con un morso

Polizia di Pescara

Un giovane di 25 anni, tossicodipendente, con numerosi precedenti per reati contro il patrimonio è stato arrestato a Genova la scorsa notte, con le accuse di danneggiamento aggravato e lesioni gravissime.

Intorno all’una di questa notte, due volanti del questura sono intervenute in corso Italia, dopo avere ricevuto numerose segnalazioni in merito a un uomo intento nel demolire un’automobile.
Quando le forze di polizia sono giunte sul posto, hanno notato una Daewoo Matiz completamente distrutta. Un passante ha riferito che l’autore del danneggiamento aveva lasciato la scena andandosene in direzione Levante. La polizia ha trovato l’uomo che ha spiegato di avere provato ad aprire l’auto con le proprie chiavi, ma di non esserci riuscito. A questo punto, preso da uno scatto d’ira, il giovane ha danneggiato l’automobile convinto che qualcuno avesse sostituito il nottolino della serratura. Prima dell’arrivo della polizia, l’uomo ha colpito l’autovettura con un martello di grandi dimensioni.

Quando il giovane ha esaurito il suo racconto, i poliziotti sono stati avvicinati da un giovane in stato di shock e con una vistosa ferita al volto: il giovane ha raccontato di essere stato invitato a visionare l’automobile danneggiata dall’autore della distruzione. Dopo il rifiuto del passante, l’aggressore lo ha stretto in un abbraccio mordendolo a una guancia.

Il ferito è stato poi trasportato all’Ospedale San Martino, mentre l’aggressore è stato posto in stato d’arresto per danneggiamento aggravato e lesioni gravissime e denunciato per il possesso di un coltello a serramanico trovato all’interno della propria automobile, risultata priva di assicurazione. Subito dopo l’arresto il giovane 25enne è stato condotto in questura, dove è stato trattenuto per essere sottoposto al rito per direttissima.

Via | La Repubblica

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail