Ferrara, omicidio Paula Burci: ergastolo a Sergio Benazzo e Gianina Pistroescu

E' stata emessa ieri, a poco più di un anno dal loro arresto, la sentenza di primo grado per Sergio Benazzo, idraulico 37enne di Rovigo, e la sua compagna Gianina Pistroescu, 37enne romena con alcuni precedenti per prostituzione. I due sono stati condannati all'ergastolo per l'omicidio di Paula Burci, la prostituta romena di 19 anni trovata morta il 24 marzo 2008 nella golena del Po a Zocca di Ro, in provincia di Ferrara.

La giovane vittima, è stato confermato nel corso del processo, fu fatta arrivare in Italia con la promessa di un lavoro e fu sfruttata e schiavizzata, costretta a prostituirsi insieme ad altre giovani connazionali. Tra i suoi sfruttatori c'erano proprio Benazzo e la compagna Pistroescu, poi collegati anche al suo omicidio.

Paula Burci fu uccisa il 14 febbraio 2008 e il suo corpo fu dato alle fiamme nel tentativo di distruggere ogni prova. Poco più di un mese dopo una coppia fidanzati scoprì il cadavere e fece partire le indagini. L'arresto dei due avvenne circa tre anni dopo, nel marzo 2011, dopo lunghe indagini che non hanno comunque permesso di identificare i complici della coppia, tuttora ignoti.

Ieri è arrivata la sentenza: ergastolo con isolamento diurno per due mesi, oltre al pagamento di una provvisionale di 150 mila euro per i familiari della vittima, costituitisi parte civile nel procedimento. Come al solito sarà necessario attendere 90 giorni per conoscere le motivazioni della condanna.

Via | La Gazzetta Di Reggio
Foto | Ferrara24Ore

  • shares
  • Mail