Torino, accoltellata dal compagno: è morta Teofilia Cramaroc

La donna è deceduta poche ore dopo il suo ricovero all'ospedale Maria Vittoria: era stata raggiunta da diverse coltellate al torace e all'addome.

accoltellamento-torino

21 settembre 2014 - Non ce l’ha fatta Teofilia Cramaroc, la donna di 47 anni accoltellata ieri mattina dal compagno nell’appartamento che i due condividevano nel quartiere torinese di San Donato. La donna, ricoverata pochi minuti dopo l’aggressione, è deceduta poche ore fa all’ospedale Maria Vittoria a causa delle ferite riportate all’addome e al torace.

Ora per il compagno, il 48enne albanese Arben Xhakrosa, costituitosi subito dopo l’aggressione, si configura una pesante accusa di omicidio.

16.30 - Col passare delle ore le condizioni della donna, una cittadina romena di 46 anni, sono migliorate. La prognosi è ancora riservata, ma non sarebbe in pericolo di vita. Il marito è stato arrestato: ha ammesso di averla accoltellata perchè non voleva rassegnarsi al fatto che lei avesse deciso di lasciarlo. Testimone della tragedia è stato il figlio della donna, un ragazzo di 28 anni avuto da un precedente matrimonio.

Ennesima tragedia in famiglia, l’ennesimo episodio di violenza sulle donne. Stavolta, a poche ore dall’ultimo caso, siamo a Torino, dove un cittadino albanese di 48 anni ha aggredito a coltellate la sua compagna al termine di una violenta lite scoppiata in un appartamento di via Le Chiuse, nel quartiere San Donato.

La donna è stata raggiunta all’addome e al torace da diverse coltellate ed è stata trasportata in codice rosso all’ospedale Maria Vittoria di Torino, dove si trova ora ricoverata in gravissime condizioni.

L’aggressore si trova invece in caserma, sotto interrogatorio: è stato lui a presentarsi al commissariato San Donato e raccontare tutto. La dinamica è ancora al vaglio degli inquirenti.

(in aggiornamento)

  • shares
  • Mail