Cagliari: sesso in cambio di bei voti, arrestato professore

Marcello Melis avrebbe violentato una studentessa in aula, di fronte a un'altra ragazza.

È stato arrestato con l'accusa di aver ricattato, minacciato e violentato alcune studentesse di età compresa tra i 15 e i 18 anni. Destinatario del provvedimento restrittivo è un professore di matematica dell'istituto magistrale Eleonora d'Arborea di Cagliari.

L'insegnante, di 47 anni, secondo l'accusa prometteva alle alunne bei voti alle interrogazioni e a compiti in classe purché le ragazze si piegassero alla sue richieste di fare sesso.

Marcello Melis, questo il nome del prof, è accusato pure di aver commesso una vera e propria violenza sessuale ai danni di una sua allieva, una ragazzina, stupro che sarebbe avvenuto in un'aula scolastica davanti agli occhi terrorizzati di un'altra studentessa.

Il professore, arrestato ieri dalla polizia, è stato posto ai domiciliari su ordine del giudice per le indagini preliminari di Cagliari, nonostante il pubblico ministero avesse chiesto per lui la custodia cautelare in carcere.

Le indagini dirette dalla locale procura intanto proseguono, gli episodi contestati dall'accusa sarebbero avvenuti in un arco di tempo abbastanza lungo, dal 2005 al 2011, con la prima denuncia a carico di Melis che risale a 3 anni fa. A presentarla erano stati alcuni insegnanti suoi colleghi.

Le perquisizioni presso le case e lo studio del professore fin qui eseguite hanno permesso di sequestrare Pc e altri supporti informatici nei quali potrebbero esserci foto o video utili all'inchiesta. Tutto il materiale è al vaglio della polizia postale, nell'attesa che venga fissata la data per l'interrogatorio di garanzia di Melis che quest'anno non tornerà tra i banchi dell'istituto magistrale in cui ha insegnato fino all'anno scorso.

(Nel video in alto: professore arrestato per abusi su minori - Piacenza, giugno 2012)

157049874

  • shares
  • Mail