UK, Ceri Fuller uccide i tre figli a coltellate e si lancia in una cava

Si è risolto nel peggiore dei modi il giallo della scomparsa del 35enne Ceri Fuller e dei suoi tre figli piccoli - Sam, Becka e Charlotte, di 12, 8 e 7 anni - di cui si erano perse le tracce giovedì scorso. I quattro avevano lasciato la casa di Milkwall, nella contea inglese di Gloucestershire, ed erano scomparsi nel nulla.

Ieri il macabro ritrovamento: i corpi senza vita dei tre figli sono stati rinvenuti in una zona boschiva di Pontesbury Hill, a circa 90 chilometri dall'abitazione di famiglia, mentre quello del padre è stato trovato a poca distanza, in fondo ad una cava in disuso. Non ci sono conferme sulla dinamica, ma gli inquirenti credono che l'uomo abbia ucciso i figli a coltellate e si sia lanciato nella cava con l'intenzione di togliersi la vita.

Ancora da chiarire il motivo di questo folle gesto. L'ipotesi più accreditata, scrivono i quotidiani britannici, è collegata alla "crisi di mezza età" della moglie di Fuller, Ruth, che il giorno prima della scomparsa dei quattro aveva scritto su Facebook un post sulle "cose fuori di testa" che l'avevano portata alla crisi.

Sarà il suo interrogatorio a fare un po' di chiarezza sulla vicenda. Le indagini proseguono, così come i rilievi sul posto e gli esami del medico legale sui quattro cadaveri.

Via | Telegraph

  • shares
  • Mail