Thailandia, coppia inglese uccisa a colpi di zappa

La polizia thailandese ferma tre uomini, isola di Koh Tao sotto choc

David Miller, di 24 anni, e Hannah Witheridge di 23, entrambi cittadini inglesi, si erano conosciuti durante una vacanza, che durava ormai da tre settimane per entrambi, nell'isola di Koh Tao in Thailandia: i loro corpi martoriati sono stati ritrovati sulla battigia della popolare spiaggia di Sairi, dietro ad alcune rocce.

Poche ore prima di essere uccisi erano stati visti partecipare a una festa sulla spiaggia con altre decine di persone, e le telecamere di sicurezza di un resort li hanno poi ripresi mentre camminavano mano nella mano sulla sabbia: i corpi sono stati ritrovati nudi e coi volti resi irriconoscibili dai colpi inferti con ogni probabilità da una zappa, abbandonata nelle vicinanze ancora macchiata di sangue. Le autorità stanno cercando anche di capire se la ragazza sia stata abusata, informazioni che saranno disponibili solo dopo l'autopsia.

La polizia thailandese ha arrestato questa mattina tre uomini, tutti e tre immigrati di origini birmane, sospettati di essere gli autori del crimine efferato: i turisti nell'arcipelago sono sotto choc per il macabro ritrovamento, ma anche le autorità della giunta militare si mostrano preoccupate per gli effetti che questo fatto di sangue, unito alle manifestazioni popolari contro il regime, possano flettere in difetto l'afflusso turistico nell'arcipelago.

Un danno che è stato anche chiaramente descritto in una dichiarazione pubblica direttamente dal capo della giunta militare Prayuth Chan-ocha.

BxoLr9VIYAAFyq2

  • shares
  • Mail