Rimini, Anna Maria Stellato trovata morta in spiaggia: si indaga per omicidio

Anna Maria Stellato, la 24enne genovese trovata cadavere sabato mattina sulla spiaggia di Torre Pedrera, Rimini, sarebbe stata uccisa o potrebbe esser morta come conseguenza di un altro reato, lo spaccio di droga. Lo ha confermato in queste ore il sostituto procuratore Davide Ercolani, rivelando che gli inquirenti sono ancora al lavoro per ricostruire gli ultimi spostamenti della giovane e le sue frequentazioni.

L'esito dell'autopsia ha rivelato la presenza di un buco da siringa su un braccio della giovane, particolare che permette di collocare la morte di Anna Maria Stellato nell'ambito della droga. Scrive Il Resto Del Carlino:

Gli inquirenti hanno ricostruito i movimenti di Anna Maria fino a poco prima della mezzanotte, quando la vedono in un bar di Viserba. E’ la seconda volta che esce quella sera, prima c’era stata la pizza con un’amico e anche una sonora litigata con un altro giovane che frequenta abitualmente e che la madre di Anna battezza come «un poco di buono». Questo l’aveva vista in pizzeria salutare il suo accompagnatore con un bacio e, ingelosito, l’aveva affrontata malamente, pensando, evidentemente, di avere diritto a qualche spiegazione. Lei gli aveva tirato addosso la lattina della Coca, ma pare che tutto fosse finito lì.

Restano da capire i suoi spostamenti tra la mezzanotte e l'una, l'orario in cui, secondo il medico legale, la giovane sarebbe morta. Gli interrogatori di amici, familiari e conoscenti continuano senza sosta.

Via | Genova24

  • shares
  • Mail