Firenze: centro massaggi cinese sequestrato, un arresto per prostituzione

Il massaggio romantico nascondeva una prestazione sessuale: arrestata la titolare di un centro massaggi cinese a Firenze.

Nel listino prezzi c'era anche la prestazione sessuale, specialità della casa al centro massaggi cinese di via Orazio Vecchi, a Firenze. Sono stati gli stessi frequentatori del negozio a raccontare ai carabinieri cosa accadeva lì dentro. La titolare, una donna cinese di 36 anni, è stata arrestata per sfruttamento della prostituzione, il marito di 47 anni è stato denunciato.

Il sesso passava sotto il nome di massaggio romantico e veniva offerto a tutte le ore, fino a tarda sera. Secondo i militari, a fare questi massaggi era una donna di 49 anni, anche lei cinese. I soldi andavano però direttamente alla titolare (da qui, l'accusa di sfruttamento della prostituzione). I militari dell'Arma, per compiere poi il blitz nel centro massaggi, si sono appostati nei pressi.

Poi hanno interrogato numerosi clienti, che hanno raccontato cosa succedeva all'interno della struttura. La prima segnalazione dell'esistenza del centro massaggi era arrivata alla stazione dei carabinieri di San Casciano Val di Pesa. Firenze è un caso, ma sono numerosi i centri massaggi cinesi che in tutta Italia - dietro la parvenza della legalità - praticano la prostituzione. Con varie pratiche.

A Firenze, durante il blitz, l'arresto è stato effettuato in flagranza di reato. Durante l'operazione, è stata identificata anche la 49enne che veniva sfruttata per le prestazioni sessuali.

Centro massaggi cinese

  • shares
  • Mail