Torino, presa la banda delle farmacie: quattro arresti

Dopo aver messo a segno sette colpi in meno di due mesi, una banda di rapinatori è stata sgominata dalle forze dell’ordine

Nella primavera del 2013 avevano messo a segno ben sette colpi, con un bottino complessivo di cinquemila euro. Ora, per la banda delle farmacie che aveva seminato il panico nel torinese un anno fa è arrivato il momento di fare i conti con la giustizia.

La Polizia di Stato di Torino ha eseguito 4 ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di altrettanti componenti di una banda che aveva compiuto i sette colpi in alcune farmacie di Torino dal 20 aprile all'11 giugno 2013. In un comunicato viene riferito che i quattro rapinatori, tutti torinesi, arrestati nella mattinata di ieri dalla Squadra Mobile di Torino usavano sempre la stessa tecnica: con il volto coperto e armati di pistola o coltello entravano nelle farmacie e minacciavano clienti e commessi.

Puntando l’arma verso l’addetto che in quel momento si trovava alla cassa si facevano consegnare i soldi e successivamente fuggivano. I colpi erano stati effettuati il 20 e il 23 aprile, quindi il 15, il 18 e il 31 maggio. La farmacia di corso Vittorio Emanuele II 182 era stata rapinata ben due volte: il 20 aprile e il 31 maggio.

Fatale è stata la doppia rapina dell’11 giugno: dopo avere assaltato una parafarmacia in via Piobesi, i rapinatori si erano spostati in via Guido Reni. Qui due di loro eranop stati colti in fragrante con in tasca un bottino di 1100 euro: Roberto Masotina, 35 anni, e Luca La Rosa, 29 anni. Dalla cattura sono partite le indagini che hanno portato alla cattura degli altri due componenti della banda: Fabrizio Masotina, 40 anni, e Daniele Cananzi, 35 anni.

Per risalire agli altri due componenti della banda, la squadra mobile ha studiato dettagliatamente i filmati delle telecamere di sorveglianza e ha passato al setaccio gli archivio delle foto segnaletiche, in modo da cercare somiglianze con le caratteristiche somatiche e fisiche dei rapinatori che nei video si vedevano di sfuggita. I due sospettati sono stati osservati e pedinati per mesi fino all’arresto di ieri mattina, eseguito su ordine di custodia cautelare in carcere emesso dal gip di Torino.

banda farmacie torino

Via | Repubblica

Foto | Youtube

  • shares
  • Mail