Omicidio Fanella a Roma: 2 arresti, in manette ex NAR

Arrestati l'ex esponente dei Nar Egidio Giuliani e Giuseppe La Rosa per il tentato sequestro e l'uccisione del presunto cassiere di Gennaro Mokbel.

Dopo articolate indagini la Squadra mobile di Roma ha eseguito questa mattina due provvedimenti di fermo emessi dalla procura della Repubblica capitolina per l'omicidio Silvio Fanella, l'imprenditore 41enne ritenuto il cassiere di Gennaro Mokbel ucciso a colpi d'arma da fuoco il 3 luglio scorso nel suo appartamento alla Camilluccia a Roma.

Fanella venne assassinato da un gruppo composto da tre finti finanzieri che in realtà volevano sequestrarlo secondo gli inquirenti per poi farsi svelare dove fosse nascosto il presunto tesoro di Mokbel, quello della truffa Telecom-Sparkle, in parte rinvenuto pochi giorni dopo il delitto nella villa in campagna di Fanella (denaro contante, orologi di pregio e diamanti).

Gennaro Mokbel, imprenditore e faccendiere romano vicino ad ambienti dell'estrema destra, era al centro dell'inchiesta "broker". L'uomo tra l'altro si sarebbe speso per l'elezione al Senato di Nicola Di Girolamo, arrestato nel 2010 e che ha poi patteggiato una condanna per riciclaggio e violazione della legge elettorale con l'aggravante mafiosa.

Mokbel secondo chi indaga era l'anello di congiunzione tra società di tlc, che emettevano fatture false e gli affari illeciti gestiti da alcuni affiliati alla 'ndrangheta. Per riciclare i proventi frutto di attività illegali il gruppo di Mokbel usava diversi canali tra cui quello della compravendita di brillanti. Silvio Fanella era uno degli indagati chiave. Mokbel per quelle accuse è stato condannato in primo grado a 15 anni, ma è fuori dal carcere con obbligo di dimora per gravi motivi di salute.

Tornando agli arresti odierni i due fermati sono Egidio Giuliani, ex esponente dei Nar (Nuclei armati rivoluzionari, formazione terroristico-eversiva di estrema destra) e Giuseppe La Rosa, pure lui considerato vicino agli stessi ambienti. Entrambi lavorano in una cooperativa di ex detenuti.

I due sono accusati di aver appunto fatto parte del commando di te persone che ha tentato il sequestro conclusosi con l'omicidio di Fanella. Il terzo componente, del gruppo Giovanbattista Ceniti, rimase ferito durante l'agguato in casa di Fanella ed è da allora in carcere. Giuliani è stato arrestato in zona Prati a Roma, La Rosa in un appartamento di Novara.

  polizia

  • shares
  • Mail