Svelata l’identità di Jack Lo Squartatore? Il DNA “incastra” l’immigrato polacco Aaron Kosminski

126 anni dopo i brutali omicidi di Jack Lo Squartatore, un esperto di DNA identifica il misterioso serial killer nell'immigrato polacco Aaron Kosminski.

Arriva dall’Inghilterra - e non poteva essere altrimenti - l’ultima presunta rivelazione sul serial killer conosciuto come Jack Lo Squartatore, responsabile di almeno 5 omicidi compiuti a Londra nel 1888. Nel corso di oltre 100 anni sono state avanzate ipotesi più o meno fondate, teorie che hanno permesso agli esperti di restringere il cerchio intorno a una manciata di sospetti, da John Druitt ad Aaron Kosminski, passando per Michael Ostrog e George Chapman, senza dimenticare l'ipotesi Mary Pearcey, la cosiddetta Jill The Ripper.

Ora sembra sia finalmente emersa la verità, anche se il condizionale è d’obbligo in questi casi - specie perchè la presunta “esclusiva mondiale” arriva dal non sempre affidabile Daily Mail. L’esperto di DNA Jari Louhelainen, docente di biochimica presso l’università di Liverpool, sarebbe riuscito a dare un nome e un volto a uno degli assassini più misteriosi di sempre: si tratterebbe dell’immigrato polacco Aaron Kosminski.

A lui l’esperto forense sarebbe arrivato grazie a delle tracce di DNA rinvenute sullo scialle di una delle vittime di Jack Lo Squartatore, Catherine Eddowes, acquistato a un’asta nel 2007 dall’inglese Russell Edwards. Sfruttando le più avanzate tecniche forensi, il dottor Louhelainen è riuscito a confrontare quelle tracce col DNA dei discendenti della vittima, così da trovare un collegamento con Eddowes, e infine col DNA dei sei sospettati dalle autorità.

Le analisi sono cominciate nel 2011 e soltanto nelle ultime settimane hanno portato alla presunta verità: su quello scialle sono state trovate anche tracce di Aaron Kosminski, che a questo punto, fino a prova contraria, sembra davvero essere il misterioso serial killer che ha terrorizzato la Londra di fine ottocento per una manciata di settimane nell’autunno 1888, compiendo delitti così brutali da essere passato alla Storia.

Kosminski, ce lo dicono i documenti ufficiali, era un immigrato polacco e aveva appena 23 anni quando avrebbe compiuto quei massacri. Viveva a Greenfield Street insieme ai due fratelli e alla sorella, a poche decine di metri dal luogo in cui fu uccisa la terza vittima, Elizabeth Stride.

Che il mistero sia davvero stato svelato?

jack-lo-squartatore

Via | Daily Mail

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: