Londra: 82enne italiana aggredita e decapitata

Una donna italiana di 82 anni, residente a Londra, è stata aggredita in casa e decapitata da un ragazzo che l'anno scorso si era convertito all'Islam.

Brutale omicidio ieri a Londra, più precisamente nella sua casa di Edmontion. Una donna italiana di 82 anni, Palmira Silva, è stata aggredita e poi decapitata da un uomo che, successivamente, è stato arrestato dalla polizia. Fonti del consolato riportano le voci della polizia londinese: l'assassino è un uomo di 25 anni, che è stato visto aggirarsi armato di machete nei giardinetti delle abitazioni a caccia di una vittima.

Dopo aver aggredito e ucciso l'anziana donna, l'uomo ha tentato di uccidere anche un animale domestico con un coltello. I vicini hanno avvertito quindi le autorità, che hanno dovuto utilizzare un taser (strumento che dà le scariche elettriche) per immobilizzare il 25 enne. Al momento, la Metropolitan Police ha fatto sapere che non sono ricercate altre persone.

Alcuni residenti, citati dal Telegraph, affermano che l'uomo abita nel quartiere e che si sarebbe convertito all'Islam l'anno scorso. La polizia ha escluso che si tratti di un omicidio terroristico, ma è possibile che il 25 enne abbia voluto emulare le decapitazioni degli ostaggi americani propagandate dai video dei terroristi dell'Is. Quando gli agenti sono arrivati nella casa di Palmira, il 25enne aveva già tra le mani la testa mozzata dell'anziana.

Chi lo aveva notato aggirarsi da quelle parti, non aveva pensato di intervenire o di chiamare le autorità: "Pensavamo che fosse un amico della donna italiana". Purtroppo, invece, era un malintenzionato, suggestionato da ciò che aveva probabilmente visto nei telegiornali di questi giorni.

Italiana uccisa a Londra

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail