Sequestrati 55 chili di cocaina nel porto di Gioia Tauro

La droga era nascosta in un container proveniente dal Perù

Ancora un carico di cocaina intercettato e posto sotto sequestro nel porto di Gioia Tauro (RC), crocevia del traffico internazionale di polvere bianca gestito dalle 'ndrine.

Sono stati i militari della Guardia di finanza di Reggio Calabria che insieme ai funzionari dell'Agenzia delle Dogane (ufficio antifrode di Gioia Tauro) hanno scoperto e sequestrato 55 chilogrammi di cocaina purissima. La droga era nascosta in un container contenente lana proveniente dal Perù arrivato nello scalo portuale.

Dopo una serie di incroci documentali e controlli di container sospetti, anche grazie ad apparecchiature scanner, è saltato fuori l'ingente carico di cocaina che se immessa sul mercato avrebbe prodotto, con la vendita al dettaglio, guadagni per 11 milioni di euro.

L'attività di controllo della Gdf e dell'Agenzia delle dogane per il contrasto del traffico di sostanze stupefacenti nel porto di Gioia Tauro dall'inizio dell'anno, ha portato al sequestro complessivo di qualcosa come 1.070 kg di cocaina. L'operazione odierna è stata coordinata dalla Procura della Repubblica di Palmi.

(in aggiornamento)

cocaina-Gioia-Tauro-

  • shares
  • Mail