Pordenone, anziana morta dopo una rapina: arrestato 21enne

Il responsabile sarebbe un 24enne di Pordenone, ora in manette con l’accusa di rapina e lesioni gravissime.

rapina-pordenone

2 settembre 2014, 9.00 - Non ce l’ha fatta Santina Tosoni, la donna di 74 anni aggredita venerdì scorso sul pianerottolo della sua abitazione. L’anziana è deceduta ieri nel reparto di Terapia Intensiva dell'ospedale di Pordenone, dopo tre giorni di agonia. Le sue condizioni erano parse gravissime fin dai primi istanti e la situazione non ha mai mostrato segni di miglioramento.

Si aggrava così la situazione per il presunto responsabile di quell’aggressione, un giovane di 21 anni residente a Cordenons, in provincia di Pordenone, che sarà ora accusato di omicidio preterintenzionale. L’udienza di convalida dell’arresto è in programma stamattina. (fine aggiornamento)

Una donna di 74 anni, Santina Tosoni, è ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale di Pordenone dopo esser stata vittima di una rapina sul pianerottolo della sua abitazione, un condominio di viale Zancanaro.

A trovarla fin di vita erano stati i familiari, che in un primo momento avevano pensato a una caduta accidentale. Solo 24 ore dopo, quando il figlio si è recato dai carabinieri per denunciare la scomparsa della borsetta della donna la scomparsa dei documenti, si è scoperto che l’anziana era stata aggredita e rapinata.

Nonostante il tardo allarme, però, gli agenti sono stati in grado di rintracciare il malvivente e assicurarlo alla giustizia. Si tratta, lo scrivono i quotidiani locali, di un giovane di 24 anni residente a Pordenone, ora in manette con l’accusa di rapina e lesioni gravissime.

Sarebbe stato lui, secondo quanto ricostruito, a sorprendere l’anziana, appena rientrata dal supermercato, sul pianerottolo di casa e ad aggredirla e sottrarle la borsa e il portafogli, poi abbandonati in un cassonetto dei rifiuti.

Le condizioni di Santina Tosoni sono gravissime.

  • shares
  • Mail