Cagliari: pedofilo cerca di adescare 14enne, arrestato

In carcere un 49enne incensurato residente ad Assemini: una volta scoperto provato a investire il padre del ragazzino con l'auto.

Un uomo di 49 anni, C.B., pensionato, è finito in manette ieri a Cagliari con l'accusa di aver offerto 30 euro a un ragazzino di 14 anni in cambio di un rapporto sessuale orale.

C.B., queste le iniziali dell'uomo, dovrà adesso rispondere del reato di tentata violenza sessuale su un minorenne. L'uomo avrebbe cercato di adescarlo nel pomeriggio di ieri sul lungomare Poetto tra le 16.30 e le 17.00.

Nella vettura dell'uomo i carabinieri hanno trovato un lubrificante usato nei rapporti sessuali e a casa sua sono stati sequestrati computer e giocattoli erotici.
Dopo gli accertamenti di rito il 49enne è stato condotto nel carcere di Buoncammino.

Il ragazzino che aveva cercato di circuire è un 14enne di origine slava, che in quel momento era un po' distante dal padre. Il presunto pedofilo non ha perso occasione per avvicinarlo e afferrarlo per un braccio propondogli soldi in cambio di una prestazione sessuale.

L'adolescente è però riuscito a divincolarsi e raggiungere suo padre. C.B. intanto era già nella sua auto pronto a fuggire: dopo aver ingranato la prima l'uomo ha quasi investito il genitore del ragazzino che con prontezza di riflessi è riuscito a schivare la vettura gettandosi a terra.

Anche su questo il pm di turno sta facendo le sue valutazioni. Poco dopo i fatti i carabinieri, grazie alle testimonianze di padre e figlio, hanno rintracciato e arrestato il responsabile nella sua abitazione di Assemini (Cagliari).

(Nel video in alto: arrestato pedofilo - Ragusa, luglio 2014)

Pedofilia online

  • shares
  • Mail