'Ndrangheta: catturato a Roma il latitante Vincenzo Crisafi

L'uomo è stato fermato nel quartiere San Giovanni.

È stato catturato ieri a Roma Vincenzo Crisafi, 34enne latitante ritenuto vicino alle cosche Romeo e Giorgio di San Luca, in provincia di Reggio Calabria.

Crisafi era sfuggito all'arresto il 24 luglio scorso quando la Direzione distrettuale antimafia reggina aveva chiesto e ottenuto un provvedimento di fermo per traffico internazionale di sostanze stupefacenti a carico suo e di altre 12 persone nell'ambito di un blitz della gdf contro il narcotraffico gestito dalla 'ndrangheta, l'operazione Puerto Liberado (nel video in alto).

Ad individuare il latitante sono stati gli agenti del servizio centrale operativo della polizia, della squadra mobile di Reggio Calabria e Roma e del commissariato di Siderno (RC).

Certosini i servizi di osservazione e pedinamento eseguiti durante le indagini. Crisafi è stato fermato nel centro della capitale, in via Appia nel quartiere San Giovanni. L'uomo, capito che era finita, non si è opposto all'arresto ed è stato poi immediatamente tradotto in carcere.

Crisafi deve rispondere in concorso con altri soggetti dell'accusa di aver comprato e fatto arrivare in Italia nel 2013 chili e chili di cocaina, attraverso i porti di Gioia Tauro e di Rotterdam. L'uomo è accusato anche di aver fatto da tramite per l'ingresso nel nostro Paese di 469 chilogrammi di polvere bianca, trasportati dal Sud America con un veliero la scorsa estate.

 latitante aprilia

  • shares
  • Mail