Tivoli: rapita e violentata, riesce a scappare dopo una notte di sevizie

Una donna di 47 anni, dopo giorni di molestie, è stata violentata a turno da un branco di romeni a Tivoli.

Una donna etiope di 47 anni è stata rapita e violentata ripetutamente da un branco di romeni a Tivoli, in provincia di Roma. L'episodio è di qualche giorno fa, ma si è appresa ieri. Da qualche tempo, la donna era vittima delle pesanti attenzioni del terzetto di romeni (di 37, 38 e 41 anni), che la aspettavano per strada molestandola.

L'ultima volta, i tre si sono avvicinati alla 47enne con una scusa, con la forza l'hanno portata nella loro abitazione. Una volta in casa, è iniziato l'incubo per la vittima: violenza sessuale a turno da parte degli uomini. Una notte di soprusi fino a quando gli aguzzini si sono addormentati, convinti che la donna sarebbe stata troppo terrorizzata per scappare, e la vittima è riuscita a scappare dall'appartamento, chiedendo aiuto a un passante, e andando quindi in ospedale.

La polizia ha raccolto la denuncia dell'etiope, che è ricoverata per le violenze e lo choc, e ha arrestato i tre uomini con le accuse di sequestro di persona e violenza sessuale di gruppo. Ai medici e ai poliziotti, la donna ha raccontato di aver già subito altre aggressioni dalle stesse persone in altre località. Ha quindi descritto i tre romeni agli investigatori, che li hanno intercettati e bloccati a Tivoli.

Sono in corso indagini per individuare complici del branco, che la stessa donna avrebbe indicato come presenti allo stupro di gruppo. La polizia sospetta che il fine ultimo della banda fosse quello di avviare la 47enne etiope alla prostituzione.

Auto polizia

  • shares
  • Mail